La stagione romantica presenta alcuni tratti essenziali che connotano tutta la corrente del Romanticismo:

  • Rapporto uomo-natura: la bellezza della natura fa scaturire nell’uomo sentimenti contrastanti che lo terrorizzano, ma gli procurano piacere (esperienza del sublime).
  • Ritorno al passato medievale, che si esprime con il bisogno di riconciliare l’uomo con Dio.
  • Aspirazione all’assoluto e all’infinito.
Il Bacio – Hayez (1859)
Pinacoteca di Brera, Milano

Ne Il Bacio, Hayez riunisce le più importanti caratteristiche del Romanticismo italiano: l’attenzione verso i concetti di naturalezza, sentimento puro e amore per la patria. Ad un primo sguardo, l’osservatore è catturato dalla potenza dell’abbraccio dei due amanti, che si trovano nell’androne di un castello medievale. I due amanti sembrano fondersi insieme in un unico corpo: il freddo celeste della veste della donna e il colore caldo dell’abito dell’uomo si compenetrano a vicenda.

L’uomo, mentre bacia l’amata, poggia la gamba sul primo gradino: sembra quasi che sia pronto per fuggire, dopo aver stretto con passione la sua donna per l’ultima volta. Non si conoscono i volti dei due protagonisti, ma si scorgono delle ombre spettrali dietro al muro, che non presagiscono nulla di buono.

Il significato dell’opera, fuori di metafora, è storico: Hayez, attraverso i colori, come il bianco della veste, il rosso della calzamaglia, il verde del cappello e infine l’azzurro dell’abito della donna, vuole rappresentare l’alleanza avvenuta tra l’Italia e la Francia attraverso gli accordi di Plombières. Il 21 luglio 1858, l’imperatore Napoleone e Camillo Benso conte di Cavour si sono incontrati presso la cittadina termale di Plombières, in Francia. Gli accordi stabiliscono la guerra di Francia e Piemonte all’Austria e il futuro assetto della penisola italiana.

Quest’opera esprime il concetto sentimentale, creando al suo interno un vero e proprio spazio intimo di coinvolgimento emotivo dell’osservatore.

Pensiero Malinconico – Hayez (1842)
Pinacoteca di Brera, Milano

Pensiero Malinconico raffigura una giovane donna dai grandi occhi scuri: il suo sguardo è assorto, mentre la sua veste di seta le scivola delicatamente dalla spalla. Accanto a lei, dei fiori un po’ appassiti, che esalano un profumo di malinconia. La donna, immersa nei suoi pensieri, sembra aver perso l’entusiasmo della giovinezza.

I quadri di Hayez ripropongono i tipici temi romantici, come il ritorno al passato medievale e la ricerca dell’assoluto.

Written by Charlotte Gandi

| Insegnante di Lettere | Comunicatrice | Creatrice di Contenuti Mi trovate tra le pagine di questo blog, immersa tra le parole dei letterati, ma anche ogni settimana su Youtube con una nuova video-lezione di Letteratura 📌

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: