Filosofia

La filosofia positiva

La filosofia positiva si fonda sul principio cardine che solo il sapere e i procedimenti scientifici siano concreti e diano risultati attendibili. All’interno di questa visione si crea una nuova divisione del lavoro tra scienza e filosofia. Mentre la scienza ha il compito di fornire la conoscenza empirica della realtà, la seconda si occupa di delineare le leggi generali.

Per il Positivismo, la filosofia non è una scienza autonoma, dato che il suo compito è quello di riflettere su metodi e risultati scientifici.

Il ruolo del sapere scientifico non deve essere riconosciuto soltanto a livello teorico, ma deve diventare un vero e proprio strumento di riorganizzazione della società.

La filosofia positiva ritiene valido solo ciò che emerge dall’osservazione e che riguarda il rapporto tra i fenomeni, che devono essere indagati empiricamente. Tali fenomeni sono colti nella loro specificità e non con l’intuizione. Questa idea costituisce la critica della metafisica: essa si occupa di una realtà che sta aldilà dei fenomeni e dunque inconoscibile. Infine, per i positivisti l’arte è attività sentimentale, è un fattore di civilizzazione e progresso per la società ed evidenzia l’evoluzione della specie.

La scienza è l’unica conoscenza possibile e il metodo scientifico va esteso a tutti i campi che riguardano l’uomo e la società: la creazione più significativa del Positivismo è la sociologia.

Il progresso scientifico viene considerato come determinante e permette il superamento delle crisi capitalistiche. Sono scientifiche le affermazioni che rispettano questi criteri: osservazione sperimentale dei fatti e raccolta dei dati relativi a un fenomeno, formulazioni di leggi di spiegazione del fenomeno, verifica sperimentale di queste leggi e rifiuto delle ipotesi non verificate.

Il Positivismo si articola principalmente in tre indirizzi: uno sociologico e legato alla filosofia della storia (Comte), uno logico metodologico (Mill) e uno evoluzionistico (Darwin e Spencer).

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Diario di Charlotte